Maniàci, concorrenza sleale

Non lo abbiamo pestato noi, non lo abbiamo strozzato noi, non gli abbiamo bruciato la macchina noi, non gli abbiamo impiccato i cani noi. Ora lo possiamo dire: Pino Maniàci ha fatto tutto da solo, ci ha rubato il mestiere. Da tempo sapevamo che voleva entrare nelle estorsioni, ma senza padrini; voleva mettersi subito in proprio, il pezzo di merda, senza passare dal banco. Dopo tutte quelle montature però, gli anni passati a incularsi da solo, non aveva ancora mai provato a riscuotere. Appena ha alzato il telefono con la persona sbagliata invece abbiamo saputo che puntava alle reputazioni politiche. Niente attività commerciali, lo stronzo ha capito come gira il mercato. Avvertire la procura di Palermo è stato un attimo: fatelo smettere, è concorrenza sleale. Ma non vogliamo detto grazie. Siamo vostri amici, noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...