Lunedì

Oggi è lunedì e, come poche volte riesco a pensare, si può anche amare il lunedì. Perché a differenza degli altri giorni è lui che inizia le cose al posto tuo, come un genitore che si alza prima per farti la colazione mentre tu ancora valuti i sogni della notte sfumata. Il lunedì mattina non devi pensare tu a cominciare qualcosa, devi solo assecondare l’alba di una settimana nuova. Al lavoro puoi anche farti trovare assonnato, coi grilli della domenica ancora in testa: gli altri, tutti, saranno comprensivi perché anche loro avranno lo stesso torpore e, anzi, da questo retaggio comune sarete più uniti degli altri giorni, come viaggiatori che hanno appena passato la stessa cruna al confine di una terra, prima di perdersi ognuno in zone diverse. Gli altri giorni tocca a te cominciare le cose, confermare un impegno, continuare l’opera e camminare sulle tue gambe, basarti sulla tua sola forza di volontà. Il lunedì invece è questa volontà altra che ti prescinde, ti compensa, ti avvia, ti incoraggia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...