Sabato pomeriggio

Riflettere sull’esistenza del sabato pomeriggio: c’è o non c’è? Può la scatola che ha questo nome contenere situazioni spiacevoli quando fuori raccogli i primi frutti della luce che ha iniziato a stiracchiarsi ben prima della nuova conta in calendario? Se la risposta è sì, cioè che il sabato pomeriggio può contenere situazioni spiacevoli, allora questa luce non esiste, oppure questo non è un sabato pomeriggio che tradisce il segreto alla primavera. Invece, ecco, lei arriverà tra più di un mese e da oggi per noi non avrà altre sorprese. Perché nell’ora di questo giorno senza nome è possibile vedere il colore già del glicine sulla pergola che ha provato a conservare dal freddo i pedali e, guardandoli, fermi accanto a ben altri raggi, ti chiedi come mai non sto volando in riva al fiume che taglia questa città di marmi e pini di mare eterni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...