Sorgenti

Quando tutto si fermerà, e credimi s’è già fermato, le luci del porto continueranno il battito verde e rosso che guida i natanti al rientro dal mare la notte. Lo dico perché ancora le vedo, affacciato sulla piazza che a sinistra canta nel fiotto della fontana e a destra mi offre lo sguardo sul molo. Quando tutto si fermerà, ogni notte sarà un mare alto per tutti da cui rientrare tagliando flutti di gioia o di dolore, frangenti aperti al sonno leggero o a quello profondo, sereno. Lo scafo sarà comunque preso da una fatica, in quelle notti, perché la gioia costa fatica e il dolore lo stesso, così come il sonno leggero e quello profondo, sereno. Alcuni non troveranno vento per le loro vele e le luci del porto rimarranno due occhi sgranati sul nulla. Chi troverà invece la spinta buona al rientro, questa gli sarà data dal fiato che spira in due sole correnti: quella delle relazioni che ancora donano luce, e quella della memoria di chi per lui è stato luce. Il primo vento è dei giovani che hanno maestri da frequentare; il secondo vento è il mio e mi chiama a fare memoria dei miei maestri – niente a che fare con il ricordo, ma col rinnovo di una presenza. La presenza delle sorgenti a cui ho attinto la luce che io sono oggi, in un gesto tramandato, in una musica imparata, in un sorriso ereditato e in altro per com’era esatto in passato, con me da giovane e fino a qui. Perché luce chiama luce. Così sarò io ai nuovi del mondo toccandone a me, quando tutto si fermerà – e credimi s’è già fermato – il massimo onore.

2 pensieri su “Sorgenti

  1. Luce chiama luce…Ho masticato a lungo questo tuo scritto….come fosse un versetto biblico…per assimilarne il contenuto luminoso…seminata la Parola doveva crescere nel buio della terra…
    Dio disse sia la luce e luce fu e Dio vide che era cosa buona.. in ebraico TOV…TUTTO È TOV….alle sorgenti dell’ esistenza non c’è TOV e RA bene e male ma solo TOV…Luce chiama luce…tutto ciò che esiste è luce….in ebraico luce si scrive AVR ( si legge ‘ or) …ogni lettera ebraica ha un valore spirituale….A è l’ alef, l’ UNO… V è Waw le sei direzioni…. R è Res la testa simbolo del pensiero….la luce sarebbe quindi l’ UNO che va nello spazio come un pensiero…L’ UNO dice- pensa ” luce” ed è il suo pensiero che è luce.
    Luce chiama luce…alla radice dell’ esistente tutto è luce – TOV….e non esiste RA…
    Grazie….grazie perché le tue parole sono luce….e sono TOV.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...