Grammatica dei talenti

La vita di chi crede in qualcosa, la vita di chi ha affrontato la propria libertà e paga consapevolmente il prezzo delle sue scelte, suscita sempre negli altri una gamma di sensazioni che oscillano fra due estremi: pena e ammirazione. Da Gesù a Freddie Mercury, da Galileo a Paolo Borsellino, da me a mio cugino. Pena, per la solitudine rispetto alle pur valide alternative a cui la persona libera ha rinunciato; ammirazione, per la compagnia di luce che vive ai margini dell’unico sentiero scelto. Lucio Dalla una volta disse che il musicista è l’incrocio perfetto tra un angelo e un rottame. Siamo da quelle parti, ammirazione e pena. Spesso mi è capitato di pensare a volte con grande ammirazione, altre volte con un pizzico di pena nel cuore, a uno stesso artista o a un conoscente che ha fatto della sua vita un’opera d’arte. Ammirazione, per l’immensa dignità che riveste le persone libere; pena, per il prezzo che costa la gestione di quella libertà in maniera totale. Se Gianni Rodari scrisse un’intera grammatica della fantasia a partire da un binomio fantastico, è possibile dunque fissare da questo binomio realistico – pena / ammirazione altrui – la misura di una vita adulta, feconda, che chiameremo grammatica dei talenti: promemoria sulla necessità di ospitare dentro di noi sia l’angelo che il rottame. Perché serve talento per vivere davvero, il coraggio di restare a mani vuote confidando nel ritorno moltiplicato delle poche monete iniziali.

2 pensieri su “Grammatica dei talenti

  1. Rimasti senza niente… mi fermo a pensare se aver donato il poco che si aveva è al fine peccato e non virtù. “Masochismo” ti gridano in coro, “volontà di punirti e auto invalidarti. Potevi avere tutto e invece tutto hai dato! Una vita misera la tua perchè ti vuoi punire, umiliare te stesso invece di realizzarti e vivere in pienezza e potenza”. Così dicono i sapienti. Sarà!
    Diffido del giudizio in generale perché implica la misura della verità che non possiedo, né per me stessa né tanto meno per il mondo; non argomento, solo osservo, contemplo la danza della realtà, mi attirano gli angoli d’ombra, e il contrasto degli spazi di luce. E tento di fluire nella vita cedendo alla terra su cui scorro ciò che le necessità non per bontà o masochismo ma solo per osmosi…per contatto. Dono e ricevo in continuazione…è un respiro interiore, un movimento vitale per lo più inconsapevole, automatico, senza il quale la vita si irrigidisce e prende la forma della morte. Non so se è masochismo come mi viene suggerito da menti illuminate e sapienti, so solo che esiste questa grammatica dei talenti di cui parli, in cui più si trattiene più in realtà si perde, più si vuole custodire gelosamente il proprio tesoretto che sia di denaro, potere, fama, o anche semplicemente di una vita tranquilla senza scossoni, più si arriva vuoti e svuotati davanti alla morte perché si scopre che vivendo così in fondo non si è mai vissuti. Grazie di quello che scrivi… mi accompagna per giorni….E’ il tuo donare….e io ricevo….grazie…

    Piace a 1 persona

    1. ai “sapienti” di cui parli io canterei la bellissima canzone di Gino Paoli “Cosa farò da grande” che, a un certo punto, dice: Basta non esser certi, certi mai! Non ci si può realizzare, senza dare e – come te – anche io credo che una vita degna di questo nome meriti ogni esercizio di osmosi e di contatto. Ci vuole coraggio, certo. Ma è il tentativo a cui siamo chiamati sempre: avere il coraggio di essere liberi e scuoterci ogni tanto dall’abisso rigido della tranquillità. un abbraccio fortissimo e grazie sempre per il tuo contributo 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...