Le cose non finite

Le cose interrotte, non finite e lasciate a metà nessuno le adora, sono spesso le prime indicate come segno di inconcludenza, nutrono le accuse di incapacità di concentrarsi e andare a fondo, il famoso “combinare qualcosa nella vita”. Vero, anche. Esiste infatti tutta un’altra tipologia di cose non finite e lasciate a metà che invece esprimono la vita al massimo selvatico della fioritura: l’album del primo anno di vita di tuo figlio ancora da compilare, il tuo piatto preferito davanti alla sedia vuota mentre corri via, il pigiama che ritrovi sotto i pantaloni tornando da una notte di pronto soccorso amicale, le poesie che iniziano con la minuscola e non hanno il punto alla fine, la pelle salata sotto i vestiti che indossi una sera d’estate a cena, le chiavi lasciate appese alla porta di casa perché tu intanto